Skip navigation

  • Il folle gesto d’incesto e la ricerca del padre: Lucio Fontana in mostra a Palazzolo sull’Oglio
  • Intervista su arte e follia
  • Saffo e Pessoa. Rapporto tra scissione del Sé e poesia?
  • Annunci

    5 Comments

    1. Genio e follia hanno qualcosa in comune: entrambi vivono in un mondo diverso da quello che esiste per gli altri.
      (Arthur Schopenhauer) . Molto bello il contenuto dell’intervista su arte e folllia. Mi trovo a condividere molto di quello che è stato pensato e scritto.

    2. condivido a pieno ciò che leggo, sia come artista, che come amante dell’arte in ogni sua forma. spirito e mondo che si incontrano nell’atto del dipingere…io dico sempre “immanente e trascendente” per innalzare un’anima al di là di ogni limite.
      roberta marinaro

    3. Interessante il pensiero dell’amore e dell’arte che vivono di anima e follia…
      Davvero ricca di spunti questa intervista!
      Mi sento di sottolineare un’ultima affermazione che “l’arte non è anarchia ma piena possibilità espressiva(…)”!
      Chiara

    4. Scrive tra le altre cose Emilio tadini nella prefazione alla pubblicazione “L’arte dei puri- quando la poesia rinasce e il manicomio muore”:
      “Le figure dipinte “si fanno”. Che può voler dire: le figure dipinte, qualcuno le fa. Ma che può anche voler dire nello stesso tempo: le figure dipinte si fanno per conto loro: nel mondo. Forse possiamo tenerle insieme, questi due significati delle parole “si sanno”.
      La cosa fondamentale è che tutto questo – questo farsi e questo essere fatte delle figure dipinte – si dà materialmente.Nella materialità di un atto corporeo, muscolare, e nella materialità del foglio, della matita, della tela, dei colori.
      Si potrebbe dire: nell’atto del dipiongere, il soggetto”scopre”la materialità del mondo.
      Si potrebbe dire addirittura:nell’atto materiale del dipingere, lo “spirito” esce dal chiuso di se stesso e si confronta con una lingua e con le cose – si mette alla prova di una lingua e delle cose.Si mette insomma alla prova del mondo.”
      E ancora Vasilij Kandinskj.
      “Il colore è un mezzo di esercitare sull’anima un’influenza diretta. Il colore è un tasto, l’occhio il martelletto che lo colpisce, l’anima lo strumento dalle mille corde.”

    5. salve questo argomento mi piace .
      Sono la moglie di un artista
      ciao
      Gio’


    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: