Salta la navigazione

Mondo di Dio e mondo degli uomini

Il mondo di Dio non ha confini o guardiani: è stato facile uscirne, come ben sanno Adamo ed Eva.

Il mondo degli uomini, in cui gli uomini vogliano stare o re-stare (cioè continuare a stare), esige passaporti, certificati di nascita, permessi di soggiorno. Chi sui confini li rilascia, cioè i guardiani del mondo, di solito non ama il mondo e non ne conosce la gioia. Chi difende, non ama. Chi impedisce, non ama. Chi controlla, non ama. E chi non ama, non sa né gusta la gioia.

Chi conosce la gioia, chiama alla festa, sa la condivisione, gusta l’incontro e la diversità, perché è festa, è condivisione, è incontro e diversità.

I guardiani del mondo non amano né chi entra, né chi sta o re-sta, né chi esce. Vogliono loro decidere chi possa o debba entrare, stare, re-stare o uscire. Decidere per gli altri e sugli altri è il loro modo di possedere un mondo che non amano.

C’è poi il mondo che, da in-amorati (cioè da coloro che sono dentro l’amore), siamo nel “tra” della relazione d’amore. Lì non entriamo, né usciamo. Lì non stiamo, né re-stiamo. Lì – semplicemente – siamo.

Come ben sanno gli in-amorati, oggi l’unico modo di ritrovare il legame con il mondo di Dio è quello di essere – nel “tra” della relazione d’amore – il mondo, così che Dio possa – Lui! – entrare, stare e re-stare con noi. Gli in-amorati non esigono passaporti, certificati di nascita, permessi di soggiorno, meno che meno li esigono da Dio. Gli in-amorati sono il mondo e l’aprirsi di infiniti mondi. Lì, con loro e grazie a loro, Dio può con gioia riprendere e continuare la Creazione.

 

 

One Comment

  1. Il Mondo di Dio, ha regole ferree da cui non si può sfuggire ed è per questo motivo che in questo Mondo non esistono guardiani o confini, tutto è regolato e preciso nulla sfugge tranne quello che deve sfuggire perché così vuole la Regola.

    Il Mondo di Dio è come la linea dell’orizzonte quando pensi di averla raggiunta, un altro orizzonte apparirà laggiù, e ancora un altro orizzonte ti lancerà il suo richiamo.

    Il mondo degli uomini esiste nelle Realtà di Dio ed è parte del suo Mondo, in esso vige la regola del libero arbitrio, e mentre gli uomini applicano questa regola es-perimentano la loro forza di volontà, e attraverso essa scoprono le loro capacità individuali e sociali.

    L’Amore è l’Energia delle Energie, è il profumo di Dio, ed è attraverso l’utilizzo di questa energia che l’uomo es-perimenta l’Amore Divino.

    Dio è bastevole a se stesso, non abbisogna della nostra esistenza, ma esattamente il contrario siamo noi uomini che abbisogniamo della sua Energia e Realtà.

    L’Amore è il mezzo è l’opportunità, che l’ essere umano possiede in questo mondo e in tutti gli altri mondi, per conoscere il profumo della Realtà Divina.

    L’Amore è lì che aspetta di essere utilizzato, perché in questo mondo di uomini è solo attraverso l’azione che si può percepire la sua vicinanza o lontananza.

    L’uomo ha un passato che gli appartiene già dalla nascita, ma ha la possibilità attraverso atti volontari di costruire un futuro che lo faciliti nella conoscenza di Dio.

    Ciao da Davide


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: