Skip navigation

Questa rubrica tratta – più tematicamente – delle condizioni della terapia, del rapporto terapeutico, dell’evento terapeutico.

15.  Difficilmente si è vittima per caso

 

14.  Sentenza della Cassazione: solo chi è psicoterapeuta può esercitare la psicoanalisi

13.  Anche i terapeuti sono oggetto di stalking. Le personalità che fanno stalking

12.  Attenzione ai disturbi d’ansia (attacchi di panico, agorafobia ecc.)!!!

11.  Dal lettino di Freud alla psicoterapia sistemica

10.  Circa la cosiddetta “terapia integrata”

09.  Le condizioni di una psicoterapia

08.  Psicologo, psicoterapeuta, psichiatra

07.  Chiedere aiuto è la cosa più difficile

06.  Perché i figli dicono bugie

05.  La disponibilità al cambiamento è condizione della terapia – Essere madre e essere coppia

04.  L’incontro con il terapeuta

03.  Gesù “buonista”, Gesù del Vangelo e terapia

02.  Lettera dopo una psicoterapia

01.  Pensando alla “Legge Basaglia”

6 Comments

    • Gigi Cortesi
    • Posted marzo 28, 2009 at 10:31 am
    • Permalink

    rara, delicata poesia questa messa qui da Laura. E chi pensava che anche andar dal terapeuta e tornarvi poesia potesse essere e far nescere?

    • laura
    • Posted marzo 26, 2009 at 11:11 pm
    • Permalink

    “…dell’evento terapeutico”

    Quattro ore di andata./
    Rotaie tra i campi rivoltati gialli e arsi./
    Oggi è assolata la savana lombarda./

    Il viaggio conduce allo sciamano/
    chè veda nello sterco di vacca,nel volo delle poiane./
    Tra merda e cielo,/

    la remota offesa/
    il cangiante camaleonte assassino./
    Che rese muto l’urlo./

    Quattro ore di ritorno./
    Sulle rotaie umanità sospesa in eguali sedili./
    La sera cancella il paesaggio,mi specchio nel buio./

    • beatrice gelmi
    • Posted agosto 8, 2008 at 10:38 pm
    • Permalink

    caro Gigi,
    come sempre le tue parole sono “distillati di saggezza”,
    ma nella tua risposta “asili sì, asili no” mi ha colpito il giudizio negativo sull’accudimento del bambino da parte del padre (e quindi dalla figura maschile; la cosa mi ha preoccupato molto e vorrei saperne di più, ma aspetterò con pazienza l’uscita del tuo libro “La tenerezza dell’eros”. ciao gemello!

    • Dani
    • Posted agosto 7, 2008 at 2:25 pm
    • Permalink

    un quesito per lei:
    cosa è l’amicizia? come capire che è un sentimento puro e non un approfittarsi l’un dell’altro?

    • daniela
    • Posted luglio 30, 2008 at 1:40 pm
    • Permalink

    sento spesso dire dagli uomini che la donna deve essere compagna, amante, amica, mamma…
    ma è giusto?

    • susan
    • Posted luglio 9, 2008 at 4:57 pm
    • Permalink

    Relazioni famigliari…
    Mi domando se la bulimia nervosa affrontata entrando in terapia da due anni con continuità e convinzione,possa essere superata nella sua totalità,senza il coinvolgimento di una famiglia che consapevole del problema ne ignora l’importanza.


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: