Salta la navigazione

Ma io voglio vivere in un mondo multietnico. La mia patria è l’incontro delle diversità, è il loro scoprirsi l’una il senso, la bellezza, la ricchezza, l’innamoramento dell’altra.

Voglio che i miei nipoti, pronipoti, propropropronipoti siano meticci, mulatti, neri, bianchi, gialli, rossi, tutti belli, bellissimi, ciascuno unico e stupendo come i figli degli incontri sanno esserlo. Voglio che la loro cultura esca dalla foresta generosa e feconda degli incontri tra le culture più diverse, dallo scrigno delle loro meravigliose e infinite ricchezze.

Voglio che il mondo sia una unica grande patria, dove nessuno è rifiutato o respinto o schedato o rinchiuso o bruciato o buttato a mare. Voglio che il mondo sia l’incontro, l’innamoramento, lo stupore, la curiosità attenta. Voglio che la vera grande risorsa sia la diversità. La diversità è come la verità, è come l’onestà morale e intellettuale: rende liberi. Senza diversità non c’è speranza, verità, amore, vita.

Voglio che tutto quanto ho detto sia il Grande Diritto di tutti e di ciascuno, voglio che sia un diritto come sono diritto l’aria, la vita, la bellezza, l’amore, il pane, la felicità, la gioia.

 

Annunci

3 Comments

  1. è un manifesto bellissimo !

    • Grazie, Claudia.

  2. Sono appena rientrata, dopo un’ora e mezza passata in casa di una giovane vicina dello Sri Lanka. La conosco da una settimana,scrivo per lei le mail di risposta alle offerte di lavoro.
    Oggi ho tenuto un po’ in braccio il suo bellissimo bambino di cinque mesi, mentre lei scriveva date, numeri,codici, …
    All’improvviso lei ha detto:
    “vedi…lui?”
    e mi mostrava il proprio avambraccio indicando con lo sguardo il figlio.
    Io non capivo, dovevo avere due occhi da ebete.
    Allora lei ha aggiunto:”colore!”.
    Io ero sempre più inebetita…
    E lei mi ha detto:”lui non è scuro come noi!” (in casa c’era anche il marito), ed era convinta e sorrideva felice.
    Io non vedevo differenze, ma ero senza parole, per la prima volta ho sentito un muro tra me e loro.
    Non sono riuscita a dire niente.

    E’ vero che tante cose sono più facili per chi ha la pelle chiara ed è terribile.

    Ma credo che poche di quelle cose abbiano a che fare davvero con la vita.

    Come è più facile vedere le potenzialità di vita degli altri…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: