Skip navigation

Temo il morire,

non temo la morte.

 

2 Comments

  1. “Vieni, morte gentile, tu che porti la pace,
    ondeggia attorno al mondo, arrivando serena, arrivando
    di giorno, di notte, per tutti e ciascuno,
    presto o tardi, morte delicata.” ( W.Whitman).

    La morte di un figlio è esperienza davvero molto triste perchè è contro natura.
    Tuttavia la relazione d’amore che è esistita e che sento continua a esistere non può “morire”.
    Sento che riabbraccerò mia figlia e attendo, “presto o tardi, morte delicata”.

    • I figli sono concepiti dal nostro amore e dalla nostra vita. Come possono desiderare la nostra morte? Proprio perché la relazione d’amore non muore, è nella vita e con la vita che essa vive.
      Ciao, Mario. Chiara continua a vivere in voi e con voi.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: