Skip navigation

 

libero è non chi se ne va,

ma chi lascia andare

sé e gli altri

 

Annunci

One Comment

  1. Tempo fa una persona cara mi aveva fatto conoscere un libro di Marie Cardinal “La clé sur la porte”, e mi aveva poi tradotto una pagina.
    Oggi l’ho letta di nuovo: fa ancora male.

    “Non ci pensare. La tua vita non è la sua. Non fartene un problema. […] Tua madre è stata maldestra, e forse non ti ha amato come tu avresti voluto. Ma tua madre non è l’universo. Respingila come lei ti ha respinto. Cerca di capirti con lei, ma se non ci riesci mandala a quel paese. Non puoi trascinartela dietro per tutta la vita, hai altre cose da fare. Di’ a te stessa che sei stata fortunata a sapere che i tuoi genitori non ti desideravano. Gli altri – e ce ne sono molti sai- che si domandano da dove viene questo malessere tra loro e i loro genitori, che non arrivano a capire, che non sapranno mai, che crederanno che i genitori sono così, delle persone molto gentili ma indifferenti, delle persone molto egoiste, delle persone che non sanno amare, gli altri non sono altro che dei bambini arrivati per caso a disturbare delle persone che non li aspettavano.”


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: