Skip navigation

Venerdì 20 aprile 2012

ogni tanto il Padre Eterno
mi dà un’avvitatina all’insù
(Gigi Cortesi)

Questo è accaduto venerdì 20 aprile 2012 in quel di Como. L’associazione Acàrya ha ospitato Gigi Cortesi e le sue bellissime parole, dette e scritte, e sempre palpitanti.
Ho avuto il piacere di accompagnare Gigi come lettrice e credo che il pubblico presente, persone che hanno saputo cogliere una bella occasione, ed io stessa, siamo usciti dall’incontro un paio d’ore dopo con un paio di centimetri di vita all’insù: una bella avvitatina che dà il benvenuto come un fiore alla primavera.
Un bel regalo decisamente!
Grazie Gigi!
Tante sono le parole e le immagini che hanno popolato l’aria venerdì, e un riassunto non saprebbe ridare la stessa magia: per gustarla occorre viverli certi istanti.
Ma mi piacerebbe lasciare qualche pennellata di colore a ricordo di un bel quadro vivente.
Logos…parola…aria-energia che esplode dalla bocca, che dice tanto a chi sa ascoltare e per chi conosce il valore della parola.
Gigi ci ha accompagnato per mano alla radice dell’incontro con l’alterità, ci ha svelato la ricchezza emotiva e strutturante di parole che chiamano e dicono, come “papà”, “mamma”, braccia aperte al mondo (per chi ha goduto di questa verità svelata, quelle parole ora profumeranno di pane appena sfornato).
Ci ha accolto nel sua sfera intima facendoci partecipi di 20 gradini che profumano di amore per una donna, per la sua donna. E’ stato un invito a celebrare l’incontro fra due anime che si prendono per mano, ad essere felici per loro e insieme a loro. Eh sì, perché ognuno di noi ha la possibilità di avere, trovare e salire i propri 20 gradini e là sentire il profumo del cielo. E quando si trovano, quando si arriva su in cima…si può avere solo voglia di cantare la propria felicità, di dirla agli altri perché anche gli altri vivano di una gioia così piena. “Ehi! Ma lo sapete che amare, amare per davvero nella pienezza del nome e dell’altro non è un’utopia?! Si può! Coraggio! Lanciatevi anche voi nell’incontro!” Questa per me era l’immagine delle poesie “Adesso salgo di sopra”. E sentendo il respiro del pubblico che ci seguiva…penso che ciascuno dei presenti abbia trovato la sua molla per salire su.. per trovare la sua “avvitatina”!
E con una sferzata di colore rosso allegro, indaco di leggerezza e verde di gioventù, abbiamo giocato con le parole, poesie di colore, di animali che portavano l’allegria di vivere.
Ed aforismi, allegri, profondi, scherzosi, piccanti, per invitare alla riflessione, a non lasciare scivolare via le giornate, ma vivere ogni alba e tramonto con parole che sanno dare un nome tutto suo alla giornata vissuta, un bel nome proprio e unico!
Il tutto condito con grande saggezza e conoscenza, cultura e ironia, e tanta, ma tanta voglia di stare insieme all’altro e dirsi: ma sai che l’essere umano quando vuole è proprio bello?!
E quale grande regalo ci ha fatto la presenza e la partecipazione di un grande amico: il fantastico pittore Gianni Bolis che per l’occasione ha letto due poesie, e per incanto l’arte che Gianni sa sprigionare con le proprie mani si è disegnata nell’aria con le sua voce, regalandoci una vibrante emozione!
Questo è un altro aspetto bello e sorprendente degli incontri con Gigi: non si è uno sopra l’altro, uno di fronte l’altro, ma uno con l’altro, uno insieme all’altro. E così la parola e l’ascolto si fondono in una relazione concreta, e ogni voce che si alza a cantare insieme è un battesimo da festeggiare, note su uno spartito che unite compongono musica.
L’incontro si intitolava “D’amor parlando”, e in tutto il titolo è stato rispettato e vissuto. E se mi chiedeste un’azione che descriva quanto accaduto…mi toglierei le scarpe e camminerei su un prato a piedi nudi, sentendo il profumo della terra penetrare nella pelle, i fili verdi carezzare le dita e l’umidità di sole farmi ringiovanire.
Anzi…adesso lo faccio proprio! Quindi…vi saluto qui!
Mi auguro avremo altre e tante occasioni per vivere e inzupparci di incontri così, sempre nuovi e sorprendenti. Dai Gigi! Facci volare nei prati!
E in questa domenica pomeridiana di cielo blu, invito tutti a una salutare camminata a piedi nudi!

One Comment

  1. Mentre scrivo si sta svolgendo uno degli incontri “sempre nuovi e sorprendenti” di Gigi Cortesi. Stasera io non sono là, mi spiace! Ho finito tardi, domani inizio presto, Casnigo è lontana,… ma so che vedrò qualche bella ripresa. Ci tengo! 🙂
    E…già che sono in tema: quando potrò aprire il secondo volume?
    Lo stiamo aspettando in tanti da un bel po’ ormai…
    Non so perché, ma questa faccenda mi ricorda la mia fatica a dare l’ultimo esame, per me era come stare su un treno bloccato, fuori dal tempo e dal mondo…
    (Ci sarà la risposta?) 😉


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: