Skip navigation

Oggi compio 67 anni. Per uno che era già stato dato per morto alla nascita e che, comunque, non sarebbe vissuto più di 15-20 anni di “vita vegetativa”‘ mi pare un buon traguardo. So l’arte del sopravvissuto, so l’arte del vivere comunque, del parlare comunque, del camminare comunque. Sono un comunque. Comunque di nome e comunque di cognome. Comunque di principio e comunque di fatto, ma comunque vivo. Quasi mi piace essere un Signor Comunque. Respirare comunque, gioire comunque, è comunque bello, bellissimo, stupendo, travolgente, entusiasmante, Sono papà Comunque, nonno Comunque, marito
Comunque. Viva comunque e bacioni a tutti i Comunque del mondo. La vita è comunque bellissima, comunque gioiosissima, comunque con Rosi, la più bella dell’universo. Grazie alla vita e grazie a comunque, l’avverbio più bello e più comunque che c’è.

Annunci

10 Comments

  1. Oggi, 21 giugno, solstizio d’estate, sento di nuovo aria di festa per Gigi.
    Si tratta dell’onomastico, S.Luigi Gonzaga.
    Era anche un giorno caro a mia madre, Luigina.
    Buon onomastico!

  2. Comunque, sei un MITO Gigi!!!!!!!!!! Troppo bello chiacchierare con te, comunque si raggiungano le parole tra loro, al telefono, di persona, sul sito, nelle mail, per strada, per caso, perché ci si cerca, comunque fantastico 🙂
    Elena

  3. Comunquemente, Comunque SIA, e per lei auguri Comunque.

    Ferdi

  4. Al più grande “chiunque” che abbiamo mai conosciuto, a quel “chiunque” che ci ha insegnato cosa e’ la vita… Auguri!

    Federico e Paola

    • Un abbraccio a tutti e cinque.

  5. Caro Dr Cortesi, lei sa sempre dare gioia a tutti I comunque del mondo! Buon Compleanno e Buon Anniversario!

    • Grazie, Eleonora.

  6. Mi stupisce sempre il MIRACOLO della vita, della vita di tutti gli esseri, ma soprattutto di quella che esprime autocoscienza e PENSIERO.
    Pochi elementi chimici, chissà come assemblati, producono PENSIERO.
    “Vivi, incomprensibilmente ti fu dato/ esisti, come sia lo chiedo ancora/ al passato e a quest’ora/ in cui più lieve la montagna di sé scolpisce il sole/ e la sera che il mare fugge e implora.” ( m.l.)

    Tanti auguri da un coetaneo, uomo comunque e da Elena, donna comunque.

    • Un bacione a te e a Elema.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: